Ortaggi stagionali
a San Valentino Torio

seguire la stagionalità delle colture fa bene alla salute e all'ambiente

Decidere di consumare frutta e verdura di stagione è una scelta sana ed equilibrata che permette di alimentarsi correttamente nel rispetto dei ritmi della natura. Le attuali tecniche di coltivazione permettono oggigiorno di reperire sul mercato diverse tipologie di primizie durante tutto l’anno ma scegliere di acquistare la verdura nel momento in cui matura naturalmente è sicuramente una scelta sana ed economicamente vantaggiosa. La coltivazione di ortaggi stagionali in provincia di Salerno,  a San Valentino Torio è il fiore all’occhiello dell’Azienda Agricola San Valentino.


Ecco cinque buoni motivi per consumare verdura di stagione:


Zero pesticidi: i prodotti coltivati fuori stagione spesso richiedono una quantità maggiore di prodotti chimici che devono debellare diversi parassiti. Gli ortaggi sono costretti a crescere in un periodo ‘anomalo’ e risultano indeboliti e facile preda degli insetti. Scegliere un prodotto di stagione permette di mettere in tavola frutta e verdura più ‘pulite’.


Riduzione dei costi: chiaramente gli ortaggi di stagione non hanno bisogno di essere coltivati in maniera forzata e sfruttano l’energia solare per la maturazione. Un grande risparmio. Se scegliamo di consumare la verdura stagionale aiutiamo i coltivatori che decidono di dedicarsi alla coltivazione degli ortaggi stagionali in provincia di Salerno e rispettano i cicli naturali per garantire prodotti di ottima qualità e sempre freschi.


Più salute: gli ortaggi che seguono il ciclo di vita normale sono più ricchi di principi attivi e sostanze nutrienti, apportando la giusta quantità di calorie rispetto al periodo dell’anno. E poi c’è molta più varietà! Ogni mese ha i suoi prodotti ed è bello poter cambiare.


Più bontà: anche il gusto ne risente. I prodotti di stagione sono più buoni, gustosi ed aromatici, ottimi da gustare anche al naturale, senza che sia necessaria l’aggiunta di condimenti per insaporire i piatti. Un modo salutare di consumare le verdure con gusto, nel rispetto della terra.


Rispetto per la natura: scegliere prodotti di stagione significa anche avere rispetto per la terra. Le primizie fuori stagione hanno un costo di produzione elevato e necessitano di impianti dal grande impatto ambientale. Impariamo a scegliere prodotti italiani, selezionati con cura, che arrivano sulle nostre tavole nei mesi della loro coltivazione naturale, rispettando l’ambiente ed assicurando alla nostra famiglia una scelta pulita, coerente e ricca di gusto.


Qualche consiglio sulle migliori verdure da scegliere e consumare durante i vari mesi dell’anno:


GENNAIO: bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavolfiori, cavoli, cicorie, cime di rapa, finocchi, patate, porri, radicchio, sedano, spinaci, zucche.


FEBBRAIO: bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavolfiori, cavoli, cetrioli, cicorie, cime di rapa, finocchi, patate, porri, radicchio, sedano, spinaci, zucche.


MARZO: asparagi, bietole, broccoli, carciofi, carote, cavolfiori, cavolli, cicorie, cipolline, finocchi, insalate, patate, porri, radicchio, sedano, spinaci.


APRILE: asparagi, bietole, carciofi, carote, cavolfiori, cavoli, cicorie, cipolle, cipolline, fave, finocchi, insalate, patate, porri, radicchio, ravanelli, rucola, sedano, spinaci.


MAGGIO: asparagi, bietole, carote, cavoli, cicorie, cipolle, cipolline, fagiolini, fave, finocchi, insalate, patate, piselli, pomodori, radicchio, ravanelli, rucola, sedano, spinaci.


GIUGNO: bietole, carciofi, carote, cavoli, cetrioli, cicorie, cipolle, fagiolini, fave, insalate, melanzane, patate, peperoni, piselli, pomodori, radicchio, ravanelli, rucola, sedani, zucchine.


LUGLIO: bietole, carote, cavoli, cetrioli, cicorie, cime di rapa, cipolle, fagiolini, fave, insalate, melanzane, patate, peperoni, pomodori, radicchio, ravanelli, rucola, sedano, zucchine.


AGOSTO: bietole, carote, cavoli, cetrioli, cicorie, fagiolini, insalate, melanzane, patate, peperoni, pomodori, porcini, radicchi, ravanelli, rucola, sedano, zucche, zucchine.


SETTEMBRE: bietole, broccoli, carote, cavoli, cetrioli, cicorie, cime di rapa, fagiolini, insalate, melanzane, patate, peperoni, pomodori, porri, porcini, radicchio, ravanelli, sedani, spinaci, zucche, zucchine.


OTTOBRE: bietole, broccoli, carciofi, carote, cavolfiori, cavoli, cicorie, finocchi, insalate, melanzane, patate, peperoni, porri, porcini, radicchio, ravanelli, sedano, spinaci, zucche.


NOVEMBRE: bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavolfiori, cavoli, cicorie, finocchi, insalate, patate, orri, radicchio, sedano, spinaci, zucche.


DICEMBRE: bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavolfiori, cavoli, cicorie, cime di rapa, finocchi, insalate, patate, porri, radicchi, sedani, spinaci, zucche.